L’Istituto canta “O Bella Ciao”
Clicca sul seguente link per visualizzare il video:
 
 
In questo periodo caratterizzato da incertezza, insicurezza e separazione, la nostra scuola ha pensato di proporre un momento di aggregazione attraverso l'interpretazione della canzone “Bella ciao” eseguita da un coro virtuale di docenti e alunni. 
Nell’istituto, alla scuola secondaria di primo grado, è presente il corso musicale. Gli studenti hanno contribuito sia nella parte sonora che vocale, il personale solo in quella vocale. 
Rigorosamente tutti a casa propria, superando la naturale riservatezza più degli adulti che dei ragazzi, ognuno  ha registrato il proprio pezzo, assemblato poi dai prof Orlandi e Di Fazio.
In prossimità del 25 aprile cantare “Bella Ciao” significa ricordare i  Partigiani che hanno portato alla Liberazione dal nazi-fascismo e che sono, per tutti noi più che mai in questi giorni difficili, un imprescindibile/significativo modello di resistenza civile.
Il brano, inoltre,  proprio perché legato alla lotta partigiana, è l’occasione per ricordare Giacomo Ferrari che dà il nome alla nostra scuola ed è stato, dopo l’8 settembre del 1943, comandante dei partigiani della Val Parma. 
Cantare “Bella Ciao” significa onorare la sua memoria.
Pubblicata il 24 aprile 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.